Una nuova stagione di Equilibrio digitale3 min read

Inizio
Reading Time: 3 minutes

Da oggi prende il via una nuova stagione di contenuti per Equilibrio digitale, progetto a cui tengo molto. Dal podcast in 4 puntate con Piano P è passato del tempo, ma il tema resta caldo.

Come usare la tecnologia senza essere usati? Quali strumenti e tecniche possiamo utilizzare per trarre il meglio dallo smartphone senza diventarne schiavi?

A queste e altre domande, molto concrete, vuole rispondere questo sito, con consigli, metodi, notizie su cui riflettere e informazioni da rendere pratica quotidiana.

Famiglia, lavoro e benessere personale

I filoni su cui si svilupperà Equilibrio digitale sono pensati per un pubblico trasversale. La maggior parte dei contenuti avrà un taglio pratico e si rivolgerà a tre gruppi.

In famiglia

La vita in famiglia è uno dei mondi dove l’impatto della tecnologia si presenta in maniera più problematica. Lo smartphone, usato senza limiti e senza consapevolezza, diventa uno strumento che divide i genitori dai figli, invece di essere una occasione di crescita comune.

Equilibrio digitale vuole fornire a genitori e figli strumenti utili per aumentare la consapevolezza negli usi e negli abusi, così da prendere il buono che viene dall’essere connessi e ridurre i comportamenti che portano frustrazioni, tensioni e difficoltà di comunicazione.

Al lavoro

Usare la tecnologia con consapevolezza è un fattore chiave per aumentare la produttività in ambito professionale. Con uno smartphone o un tablet possiamo lavorare da casa con la pandemia in corso: fantastico se sappiamo gestire gli spazi privati e i tempi lavorativi o un incubo se non abbiamo gli strumenti giusti. Strumenti sul piano tecnico e soprattutto mentale. Sentirsi sopraffatti e finire le giornate oltre i limiti dell’orario d’ufficio non è inevitabile. Ci si può affacciare al bello di internet se sappiamo porre dei limiti e se comprendiamo le dinamiche alla base delle app più popolari.

smartphone

Equilibrio digitale vuole aiutare i professionisti, i manager e i lavoratori intellettuali che usano il digitale nel quotidiano per lavorare (e vivere) bene. Un obiettivo alla porta di molti, se non quasi tutti.

Benessere personale

Ognuno di noi può trarre benefici dall’uso consapevole della tecnologia. Meno stress, più tempo per vivere esperienze nuove, relazioni personali più profonde e qualità della vita che cresce. Gli smartphone, le app e i servizi web più usati e più popolari sono disegnati cercando di sfruttare meccanismi psicologici che ci rendono dipendenti. Sapere come funzionano è il primo passo per difenderci e decidere autonomamente quali compromessi accettare, tra scambio di dati personali e servizi utili gratuiti.

Equilibrio digitale vuole aiutarti in questo percorso, con un’occhio critico a ciò che avviene nella Silicon Valley, senza nascondere i benefici portati dall’evoluzione tecnologica nella società moderna.

Un equilibrio dinamico tra app, libri, servizi web e ricerca scientifica

Il tema dell’uso consapevole della tecnologia verrà declinato approfondendo media diversi. Grande spazio alle uscite librarie, con recensioni ai libri più interessanti. Alcune grandi aziende sono messe in discussione ogni giorno, per le conseguenze della loro gestione: cercherò di tenere traccia di questo dibattito e di segnalare articoli, approfondimenti e ricerche scientifiche che possono renderci migliori cittadini digitali.

La newsletter

Il tutto verrà impacchettato e inviato come newsletter settimanale, per fare in modo di non perdere alcun contenuto. Con l’occasione racconterò qualche aneddoto personale e qualche esperienza che mi ha portato a sviluppare la consapevolezza che voglio condividere e far crescere in questo spazio.

La newsletter è già attiva e puoi abbonarti gratuitamente fin da ora.

Sei pronto ad accompagnarmi in questo percorso?

 

Photo by Jukan Tateisi

Photo by Rami Al-zayat

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *